American Piè

American Piè

(Tiè!) 1 “Se Warhol fosse vivo, verrebbe adoremus come un lampo”, dichiara Gradascio Simercavecci, l’artista paraculo multimediale che ci è già noto per almeno due exploit 2. A partire da domenica 21 maggio 2017 (e... Continua »
Lemmy Caution incontra Herma Yale

Lemmy Caution incontra Herma Yale

Fotoromanzo in quattro tableaux In missione ignota a Pursuitville, Lemmy Caution si intrattiene con la Maga Circa, credendola Herma (o forse Hirma) Yale. La donna, astutamente approssimativa, si qualifica come “programmatrice di grado secondo”. Commenta... Continua »
Conversazioni stagionali

Conversazioni stagionali

Sul filo del moccio Schermo: due riquadri. Riquadro A: interno studio commercialista. Riquadro B: cliente. A: Ma rimesso quanto rimesso in allegato (…) A (continua): … corre voce che lei si sia fatto impiantare una... Continua »
Stasera m’imbuto

Stasera m’imbuto

Movida di imbuti Nel corso di una partecipatissima movida di imbuti tenutasi in un angolino del fazzolettìn di prato (per l’occasione tonso a zero), il mago laico Rochi 1 Pleraque, dopo aver scommesso la faccia... Continua »
Vanità (complessa) della sottolineatura

Vanità (complessa) della sottolineatura

(e dell’evidenziazione) La notte sul 14 febbraio (San Valentino) 1945, il frenologo germano-magiaro Radó Verrücktespferd, in inderogabile trasferta di studio a Dresda, rifugiato in una fogna datagli per sicura da un collega locale poco prima... Continua »
Ampolle-botti plastìc

Ampolle-botti plastìc

pure (e?) fasci-nose Passatismo anteriore nell’arte rifiutarola Lunedì 21 marzo 2016, si inaugurerà, insieme a una lunga primavera, la personale dell’artista paraculo multimediale, ampollaio-bottaio, cuoco, sommelier e tentato puttaniere Gradascio Simercavecci (cognome evidentemente italianizzato e... Continua »
La donna dai peli di cristallo

La donna dai peli di cristallo

(O dell’armonia che non conosce sofferenza) 1 Una donna, che, dati le mani e i piedi affusolati, il bell’ovale, l’incarnato rosa, gli occhi di un azzurro intenso e le labbra carnose senza essere volgari, sembrava... Continua »
I discoli di una volta

I discoli di una volta

Che non ci sono più Un vecchio di 57 anni, tutto rabbia e volontà di insolenza, ogni mattina va in piazza e attacca a latrare opinioni non sempre condivisibili su questo o quell’argomento, ma, nella... Continua »
Cinepanettone ’sto Stollen

Cinepanettone ’sto Stollen

Una storia di semplicità cretina Qui spieghiamo che cosa ci siamo messi in testa di fare con l’approssimarsi del Natale (dunque, non fateci ripeterci).   C’era una volta un uomo che aveva vissuto una vita... Continua »
La notte dei barbieri folli

La notte dei barbieri folli

Un film per Natale Semplicità cretina Con l’approssimarsi del Natale, prosegue l’iniziativa parapagal (o parapagàl) all’insegna del trionfo della presunta estetica di rapparagal, la Semplicità Cretina a fronte dell’ampiamente consolidata Vanità Complessa. Dal momento in... Continua »
Strisce invisibili

Strisce invisibili

(Quell’idiota di Dostoevskij 1) Unfrido si fermò, si guardò attorno. Poi disse: “Ho… ho un problema, Giorgio”. “Dimmi”, fece Giorgio, gettandosi un’occhiata dietro le spalle. “Be’… domani… domani mia figlia si laurea e io…” “Sì?”... Continua »