Lieta fine

Lieta fine

Le buone notizie creano un imbarazzo da lieve a insostenibile Sono caduto, privo di senso, per terra; più esattamente: sono caduto, venendomi a trovare lungo disteso sul filo dell’orizzonte. Solitamente evito la strada (questo orrendo... Continua »
L’uomo che abbandonò se stesso

L’uomo che abbandonò se stesso

La reincarnazione può non essere una scienza esatta Coelum, non animam mutant qui trans migrationem currunt Un uomo sulla trentina, di lontane origini greche – che chiameremo Cino Abios, e non potremmo fare diversamente, essendo... Continua »
Eroi per un giorno

Eroi per un giorno

Un tale, da poco vedovo, aveva sentito dire che a questo mondo esisteva la concreta possibilità di essere eroi per un giorno. La cosa lo interessò subito. Decise pertanto di condurre un approfondimento in merito.... Continua »
Say No to Yourself Dead

Say No to Yourself Dead

Una petizione non petita, ma una soluzione appetita “Tu non sei morto, hai solo un odore strano”. Dato il successo che sta riscuotendo la petizione lanciata dal lodevole sito ch-ch-ch-ch-ch-change.org (specializzato in petizioni non petite)... Continua »
Viaggio al termine della scamorza

Viaggio al termine della scamorza

Ça a débuté comme ça. Moi, j’avais jamais rien dit. Rien. Il Grande Veltrox, uscito malamente dall’agone politico per il governo del parapagàl (eppure ci avremmo giurato, Grandpa Rapagal compreso), prosegue la sua avventura libraria,... Continua »
L’Antivangelo (1)

L’Antivangelo (1)

E i ricchi non stanno a guardare “Non sarà una cruna qualunque a impedirci di entrare nel Regno dei Cieli” Non le mandano a dire, i ricchi. Stavolta gliele cantano e gliele suonano al Matteo... Continua »
Carico di rottura

Carico di rottura

Il cavo ombelicale Fino a qualche minuto fa, Michele Diquore (detto “Mik”, di quando da bambini giocavano ai cowboys, che lui diceva erroneamente “conboi”, singolare e tutto, senza contare quel Mik, che un giorno un... Continua »
La donna che raramente si sbagliava

La donna che raramente si sbagliava

(Oppostamente a chicche e checchessia) La donna che raramente si sbagliava un giorno morì. Ciononostante, ella aveva la netta impressione di essere viva. Pensò: “Sono sicura di essere viva e vegeta. E io raramente mi... Continua »
Topi e uomini

Topi e uomini

La grande peste di Londra del 1665, nonché il grande incendio di Londra del 1666 Allegria di monarchi Sta facendo rumore, negli ambienti della storia con la S incerta, l’articolo con cui, dal suo blog-fortezza,... Continua »
Lupus lupo lupus

Lupus lupo lupus

Buon fine è buon principio Prima che tu dica, pronto, (intendendo con quanto segue un augurio o creando illusorie aspettative): buon lavoro, buona giornata, buon natale, buon compleanno, in bocca al lupo, se hai bisogno... Continua »
L’uomo particolarmente cattivo

L’uomo particolarmente cattivo

Sembianze dell’AntiCristo o dell’Anti-Bugs Bunny L’uomo particolarmente cattivo è riconosciuto pressoché universalmente come tale, nella misura in cui quasi tutti sanno distinguere la cattiveria dalla bontà, ovverosia il male dal bene – anche con, rispettivamente,... Continua »
La ragazza con la porta accanto

La ragazza con la porta accanto

Il mio appartamento si trova in fondo al corridoio, a sinistra. Prima del mio appartamento, ce n’è forse un altro; ma non ne sono certo. Sono però certo che lì, ad ogni ora del giorno... Continua »