È il caso di disturbare l’Universo?

J. Alfred e la sua lagna di canzone senza fine

È il caso di disturbare l’universo? J. Alfred e la sua interminabile canzone

Uomo che non non osa disturbare l’Universo, J. Alfred, Museo Prinz und Zessin.

 

Do I dare
Disturb the universe?
In a minute there is time
For decisions and revisions which a minute will reverse.

“Posso chiederle da quale binario parte il treno per Città? Non vorrei disturbare…”
“Vergogna, non ne prova un po’? Neanche una sola briciola?”

“Vorrei tanto conoscerti… Io…”
“Ma se non ci conosciamo nemmeno…”

“Con la presente – nella speranza di non aver sbagliato indirizzo – vorrei cortesemente chiederVi se, entro i limiti delle Vostre… delle Vostre… sarebbe possibile, anche considerando…”
“Delle nostre che cosa, villano!”

“Polizia, polizia! Abbiamo perduto Enio 1, non lo si trova più, in nessun dove, da ormai 72 ore…”
“Enio, ci scommetto, è un cane. Enio con una enne? Ne è certo?”

“Credo di essere innamorato di Lei, se permette…”
“Probabilmente, sicuramente, è un’infatuazione passeggera, o forse no – come mi auguro”.

“Tenga, questo è il mio portafogli, ne faccia quel che crede. E questo e il mio corpo. Lo mangi – liberamente…”
“Squattrinato, cannibale, scimmia!”

“Io qui ci vivo, regolarmente, non mi pare di disturbare nessuno, gliel’assicuro, o almeno credo. Parlo da solo, ma a voce impercettibile…”
“Lei insiste con lo sciacquone, ogni santa mattina, sta diventando insopportabile. Vada al bar”.

“Questa, glielo dico sinceramente, è una tragedia…”
“Che c’entra la tragedia? Lei sa che cos’è una tragedia?”

“Perché, prima, diceva ‘come mi auguro’?”
“Per farti passare le pene dell’Inferno”.

“Polizia, polizia! Enio non si trova, non c’è niente da fare… È passato un mese ormai e…”
“Ha provato dalla sua amichetta?”

“Scusi se la disturbo a quest’ora, ma corre voce che lei sia la mia amichetta…”
“Sia gentile, la prego… che cosa vuole da me? Non mi telefoni più! Lei comincia a seccarmi!”

“Con la presente – nella speranza di non aver nuovamente sbagliato indirizzo e senza intenzione di disturbare – vorrei cortesemente…”
“    ”

“Sono mortificato, ma era il mio ultimo portafogli, e l’ho dato a lei. Se vuole, rimarrebbe il mio sangue… lo beva, se crede… Non mi disturberà…”
“Mi stai accusando di qualcosa? Sei un vampiro? Tu stai, surrettiziamente, lanciandomi una strisciante, infamante accusa? E io dovrei subire così? Questo tu credi?”

“Io non volevo, ma stanotte ho avuto una colica… credo… Non potevo certo correre al bar… In piena notte. E poi era chiuso…”
“Ha controllato? Lei crede di poter affermare con certezza assoluta che il bar era chiuso? Ci è andato? Ha visto il cartello ‘CHIUSO’ appeso da qualche parte?”

“Forse ora ho capito che cosa intendesse quando diceva ‘Che c’entra la tragedia? Lei sa che cos’è una tragedia?’…”
“Ah sì? Sicuro? Mi fa proprio piacere, guardi. Non ha idea quanto”

“Scusi, sa a che ora parte il treno per Città?”
“A che ora? Ma che razza di domanda è questa? Semmai ‘da quale binario parte ecc.’. E poi, poi, quell’arroganza nel tono, quella voce da sifilitico… ‘Tcuti, ta a che oda patte tteno pe’ Tittà?’ Ma mi faccia il piacere, mi faccia…”

“Guardi, faccia quello che crede… Mi denunci, mi torca il collo, mi butti dalle scale… Non mi importa più… Ma io devo sapere, dopo 30 anni devo sapere: perché non ha mai accettato un mio cortese invito, anche solo per un caffè?”
“Come? Che cosa? Ma lei dev’essere pazzo, pazzo da legare! Io scherzavo, scherzavo, mi creda – però ora se ne vada, ché la voglia di scherzare mi è passata2


1 Sul presagio riguardante il cane Enio con una enne, spostati qui, e vedrai come è andata a finire.

2 “E poi mi riesce difficile infilare il filo nella cruna senza gli occhiali, ormai”.

One thought on “È il caso di disturbare l’Universo?

Lascia un commento

*