E mo’, scambio?

I grandi dubbi omelettici

Ex Ovo ad Ovum

Emoscambio, il mistero - "E mo', scambio?" il dubbio

C’è una terza (o quarta, quinta, ecc., l’importante è non finire) via?

Rilanciato e sostanzialmente risolto il mistero di Emoscambio, marsiano non avrebbe mai pensato di trovarsi invischiato in un nuovo mistero – extrapolitano, stavolta – che potrebbe costituire il sequel di Emoscambio stesso, se solo qualche abile e scafato ideatore di tv series epocali della portata di Breaking Bad o Fargo o True Detective (ci limitiamo ai preferiti di rapparagal; gli altri, cicciozza!) si prendesse la briga di ideare appunto un tv series infinito.
Questa la sfida del futuro.

Ovulo eri, frittata diventerai – verrebbe da dire.

3 commenti su “E mo’, scambio?

  1. marsiano il said:

    altro problema di difficile soluzione:
    il sequel di una serie infinita, varrà l’attesa?

    • rapparagal il said:

      si riempirà l’attesa con prequels — se necessario, si inventeranno gli infraquels

      • marsiano il said:

        qualcuno dovrebbe spiegargli che non si fa la story con i sequest, sequel o sequellaltr